Corso di abilitazione al pilotaggio di deltaplano a motore

- Scarica il programma (pdf 254KB)
- Scarica il modulo di iscrizione (pdf 262KB)

Le lezioni si svolgono tutti i giorni feriali e festivi presso l'Aviosuperficie Porta della Maremma di Cecina (LI), dalle ore 9 al tramonto. Sono previste 10 ore di volo, comprensive di esercitazioni con aeroplano di tipo biposto a doppi comandi con istruttore e di esercitazioni da solista con controllo via radio e lezioni teoriche in aula della durata complessiva di 33 ore minime.

Quota di iscrizione al corso € 3.100,00 comprendente di:

- Iscrizione al Club per la durata dell'intero corso.
- Intero ciclo di lezioni pratiche (10 ore) e teoriche (33 ore).
- Uso del materiale ditattico e dei materiali di consumo.
- Assicurazione RCT.

La quota di iscrizione deve essere corrisposta con un unico versamento, al momento dell'iscrizione oppure 1.400 all’iscrizione 2 due rate da 900

La quota di iscrizione non comprende la tassa d'esame di € 200,00 da corrispondere al momento dell'esame.

In conformità al programma predisposto dall’Ae.C.I. per l’attività preparatoria al conseguimento dell'attestato di idoneità al volo da diporto o sportivo con apparecchi provvisti di motore, la Scuola di Volo ha predisposto il seguente programma addestrativo, comprendente sia la parte teorica (minimo 33 ore in aula) che la parte pratica (10 ore di volo).

Il programma teorico, valido per titoli e contenuti ai fini del conseguimento di attestato per pendolare e/o multiassi, prevede l’effettuazione di un minimo di 33 ore di insegnamento in aula sui seguenti argomenti :

INTRODUZIONE ALL’ATTIVITA’ DI VOLO DA DIPORTO SPORTIVO
1) presentazione staff della scuola
2) organizzazione della scuola
3) notizie riguardanti lo svolgimento del corso
4) notizie riguardanti la documentazione necessaria al conseguimento dell’attestato, nulla osta, visita medica, ecc.
5) storia e possibilità del volo e finalità dell’ULM

NOZIONI DI AEROTECNICA I e II
1) principi del sostentamento
2) portanza, resistenza, peso
3) profili alari
4) diagrammi, Cp, Cr, polari
5) concetto di efficienza
6) lo stallo
7) scomposizione delle forze in volo
8) fattore di carico
9) stabilità
10) diagramma delle velocità

METEOROLOGIA I e II
1) cenni di meteorologia generale
2) dinamica delle masse d’aria nell’atmosfera
3) circolazione dell’aria in regime di alta e bassa pressione
4) riscaldamento dell’aria e temperatura, gradiente termico, inversione termica, curva di stato
5) pressione atmosferica, gradiente barico verticale e orizzontale
6) umidità dell’aria, passaggi di stato del vapore acqueo contenuto nell’atmosfera
7) stabilità e instabilità dell’aria, confronto adiabatiche secche o sature con le curve di stato
8) tipi di nubi
9) fronti
10) situazioni meteo caratterizzate dalla presenza delle montagne

MOTORI
1) motori a 2 tempi e loro caratteristiche
2) motori a 4 tempi e loro caratteristiche
3) manutenzioni periodiche e calendariali
4) eliche e riduttori
5) installazione dei motori e problematiche
6) impianti carburante, filtri e pompe
7) limiti dei motori e variazioni a seconda dell’altitudine
8) prestazioni
9) strumenti motore

TECNICA DI VOLO
1) effetto comandi
2) incidenze e controllo della velocità
3) tecnica di decollo
4) equilibrio delle forze nelle varie condizioni di volo
5) stabilità longitudinale, trasversale, orizzontale
6) tecnica di virata
7) tecnica e circuiti di avvicinamento
8) tecnica di atterraggio
9) effetto del gradiente del vento sulla sicurezza delle manovre
10) utilizzo dei comandi in condizioni di wind shear e di turbolenza
11) tecnica di atterraggio e manovre di emergenza
12) assetti inusuali e pericolosi

MATERIALI E SICUREZZA
1) materiali e tecniche costruttive
2) limiti operativi
3) carico alare e sollecitazioni del mezzo
4) sicurezza del volo, concetti generali, norme comportamentali, cenni sulla psicofisiologia del volo
5) sicurezza delle manovre e precedenze
6) stallo, post stallo, vite e rimessa
7) manovre vietate
8) volo in condimeteo pericolose

STRUMENTI E NAVIGAZIONE
1) strumenti di volo
2) le carte di navigazione: lettura ed orientamento
3) navigazione a vista, riferimenti al suolo, effetti del vento
4) pianificazione di una missione di navigazione a vista

NORME DI CIRCOLAZIONE E PRINCIPI DI LEGISLAZIONE AERONAUTICA
1) cenni sull’organizzazione del Ministero dei Trasporti e Aviazione Civile, della Direzione Generale Aviazione Civile, delle Direzioni Circoscrizionali, del Registro Aeronautico Italiano, dell’Ae.C.I.
2) suddivisione degli spazi aerei, zone vietate
3) norme di precedenza e sorpasso
4) responsabilità e notifica incidenti
5) cenni sul codice della navigazione
6) legge istitutiva del volo da diporto e D.P.R.
7) regole generali del volo da diporto o sportivo

MEDICINA AERONAUTICA E PRIMO SOCCORSO
1) effetti fisiologici del volo, accelerazioni, condizioni di diminuita pressione dell’ossigeno
2) fisiologia dell’orecchio, equilibrio, vertigine, effetti della pressione atmosferica
3) fisiologia dell’occhio, valutazione della distanza, dell’altezza, illusioni ottiche
4) effetti sull’organismo e sull’apparato psicomotorio del volo senza visibilità
5) interventi di primo soccorso su soggetti traumatizzati
6) uso della cassetta di pronto soccorso
7) sopravvivenza in condizioni fisiche e climatiche estreme
8) uso dei mezzi estinguenti

PROGRAMMA PRATICO

Il programma pratico (specifico per il conseguimento dell’attestato di idoneità al volo da diporto o sportivo con apparecchi muniti di motore) si sviluppa in tre fasi consecutive, rispettivamente per l’addestramento iniziale (livello 1), avanzato (livello 2) e finale (livello 3), propedeutico al conseguimento dell’attestato di idoneità rilasciato dall’Ae.C.I. ai sensi dell’art.12 del DPR 404 del 5 agosto 88.
Ogni esercitazione avrà il seguente svolgimento :
Briefing e valutazione condimeteo (con l’istruttore)
Operazioni e controlli pre-volo (con l’ausilio della check list)
Esercitazione pratica (con l’istruttore)
De-briefing (con l’istruttore)
Ogni esercitazione dovrà essere registrata sul libretto personale dei voli.
Il programma comprende le seguenti esercitazioni, ripetibili in caso di bisogno :

LIVELLO 1 ore minime previste: 2
1) illustrazione del campo di volo e delle zone di lavoro - circuiti, conoscenza delle procedure normali e di emergenza (check list)
2) descrizione dell’apparecchio, controllo libretto apparecchio, controlli pre-volo, controlli durante il rifornimento
3) imbarco e controlli, accensione motore, rullaggio al punto attesa
4) prova motore
5) controlli pre-decollo: strumenti, comandi di volo, casco, bretelle e cinghie assicurate
6) prova radio e interfono
7) controllo a vista dell’area circostante e del finale
8) allineamento e decollo, uscita dal circuito
9) orientamento, riconoscimento zone di lavoro e punti caratteristici
10) familiarizzazione con i comandi, effetto dei comandi, centralizzazione
11) controllo e visualizzazione assetti principali rispetto all’orizzonte
12) ingresso nel circuito di traffico, atterraggio, ritorno al parcheggio, controlli post-atterraggio
N.B. controllare il libretto dell’apparecchio prima di ogni esercitazione ed annotarvi, al rientro, l’attività di volo e le eventuali inefficienze.

LIVELLO 2 ore minime previste: 6
1) allineamento controlli e riferimenti
2) uso della potenza, corsa decollo, ratei di salita, volo livellato
3) controllo assetti, coordinazione comandi, centralizzazione
4) virate medie a quota costante con controllo potenza e velocità
5) esecuzione di virate di 90°, 180°, 360° a varie inclinazioni (30°/45°)
6) esecuzione di manovre di coordinamento: virate ad S, circuiti ad 8
7) virate in salita e discesa, verifica potenza, assetti, velocità
8) volo livellato, controlli di sicurezza
9) effetti del volo e correzione, distanze e riferimenti in circuito
10) controlli in sottovento, separazione da altro traffico
11) avvicinamenti, traiettoria, rateo di discesa, velocità
12) controlli del finale, richiamata iniziale, retta e assetto al contatto
13) corsa di atterraggio e arresto
14) tecniche di avvicinamento e atterraggio con vento laterale
15) controlli altitudine, direzione, velocità, sicurezza delle manovre
16) controllo assetti, variazione di assetto, sicurezza delle manovre
17) volo lento, scadimento efficacia dei comandi
18) stallo con potenza al minimo, rimessa dallo stallo
19) stalli con potenza ridotta, con potenza e in virata e rimessa
A discrezione dell’istruttore, l’allievo potrà effettuare i primi voli da solista al termine del 2° livello.

LIVELLO 3 ore minime previste: 4
1) simulazione emergenze: atterraggio fuori campo. Apprezzamento del vento, scelta del campo, punti chiave del circuito, riattaccata
2) simulazione emergenze: piantata di motore in decollo, scelta area atterraggio, scivolate e volo a comandi incrociati, riattaccata
3) simulazione emergenze: piantata di motore in circuito, tempi e modalità di reazione, scivolata, riattaccata
4) pianificazione di navigazione a vista, osservazione del terreno, bussola e orologio
5) pianificazione navigazione a vista con atterraggio fuori sede, uso delle carte di navigazione, correzione di deriva, calcolo della velocità al suolo
6) missione di trasferimento, controllo deriva e rientri in rotta
7) determinazione del minimo percorso librato, controllo assetto e velocità
8) atterraggi “tocca e vai”, riattaccata in corto finale
9) avarie apparati vari
10) virate strette, spirale, rimessa
11) voli da solista

Il programma deve includere:
Briefing con valutazioni meteo, piano di volo, controlli, decolli in ogni condizione nei limiti di sicurezza compatibili, discussioni pre e post volo tra allievo e istruttore, tese ad identificare e spiegare gli errori commessi.
Sarà cura dell’istruttore individuare le zone di lavoro fuori del circuito aeroportuale, ove effettuare in sicurezza le esercitazioni, sia normali che di emergenza (simulata). Particolare cura deve essere posta dall’istruttore per abituare l’allievo a “guardare intorno”, al fine di evitare le condizioni di rischio (collisioni).

<< Indietro
Per ulteriori informazioni rivolgersi alla Segreteria di www.scuolavolo.org al
numero 335 8060085 o all'indirizzo Email info@scuolavolo.org
Aviosuperficie "Porta della Maremma" - Località Paduletto - 57023 Cecina (LI)
Designed & Created by Webbart Solution